Di mare o di terra il lunch "stellato" a Torino è sempre godurioso

 
da LA STAMPA
19/06/2017
 
 
 
 

C’è la tendenza tra i ristoranti stellati o di alta fascia di proporre a pranzo un lunch, dove puoi provare due o tre piatti del locale, a prezzi abbordabili. Mi sembra un’iniziativa intelligente in grado di aprire a un pubblico più ampio luoghi cui molti, pur incuriositi dalla cucina, magari non si avvicinano per via del budget. Io giovedì ho provato il lunch «light» del Vintage 1997, in piazza Solferino e ne sono uscito soddisfatto. Locale stellato, nato sulle ceneri di un posto che si chiamava Tiffany (quando c’era il Tiffany a Torino c’erano ancora la Vecchia Lanterna, i Due Lampioni, Balbo, il Tastevin, d’altro canto in piazza Solferino non c’erano ancora l’Ancora e l’hamburgheria di Eataly) il Vintage ha interni di boiserie, quadri antichi e rosso pompeiano.  

 

La clientela di habitué attraversa politica (il consiglio regionale è a un tiro di schioppo) e finanza (l’altro giorno c’erano big della Compagnia di San Paolo). Ero con un mio amico che ama la cucina di terra, mentre io preferisco, soprattutto d’estate, quella di mare. Così a lui è arrivato prima un vitello tonnato all’«antica maniera», con una carne gustosa e una salsa tonnata senza maionese (se no che antica maniera è?), poi tajarin (il numero di tuorli non lo ricordo ma so che erano tanti) con un leggero ragù di carne. Per me invece l’apertura è stata con una delicata insalatina di gamberi e calamari e poi sono arrivati dei maccheroncini fatti in casa («tutta la nostra pasta è fatta in casa» ci ha spiegato il cameriere servendoci) con un ragù di ricciola. I maccheroncini avevano una cottura perfetta e il ragù (rosso) di ricciola si sposava alla grande.  

 

Il menù a 24 euro prevede anche il dessert, che per il mio amico era una gelato di crema fatto al momento, mentre per me una crema di limone su un fondo di coulis di lamponi, che ho trovato interessante. Esiste anche a 20 euro un menu vegano con carciofi all’olio extravergine e pistacchi, linguine senza glutine e sorbetti. Noi abbiamo speso con due calici di vino e due caffè, accompagnati da torcettini come piccola pasticceria (ti vien quasi voglia di pucciarli nel caffè) in tutto 70 euro. Per essere in un locale stellato vale assolutamente la pena, come vale la pena, con quest’afa, prendere un po’ di fresco all’ombra della vicina Fontana Angelica. 

 

VINTAGE 1997

Piazza Solferino, 16h 

Torino